REGIOGRANO


I CEREALI IN ALTO ADIGE

REGIOGRANO. L'Alto Adige da gustare.

Il progetto Regiograno/Regiokorn, nato nel 2011 e cofinanziato del Fondo Sociale Europeo, ha come obiettivo principale quello di dare nuova vita alla coltivazione dei cereali in Alto Adige, creando una stretta rete di collaborazione tra agricoltori, mugnai e panificatori.
Regiograno è cereale prodotto e lavorato esclusivamente in Alto Adige. Attualmente segale e farro vengono coltivati in Val Venosta, Val Pusteria e Valle d'Isarco.

I 60 agricoltori che fanno parte del progetto "Regiograno” coltivano segale e farro su una superficie di ca. 85 ettari.

Nel 2018, con il sostegno della Cooperativa Produttori Sementi della Val Pusteria e del Maschinenring Südtirol sono state raccolte ca. 308 tonnellate di cereali Regiograno di alta qualità, ci cui il 82% di segale, il 17% di farro e l’1% di orzo. Una parte è certificata bio. Il grano, sottoposto a severi controlli per garantirne qualità e purezza, viene poi lavorato presso il Molino Merano e trasformato in specialità tipiche altoatesine dai ca. 40 panettieri coinvolti nel progetto.

Il pane e le specialità da forno prodotti a partire dai cereali del Progetto Regiograno sono inoltre contrassegnati dal “Marchio di Qualità Alto Adige” e sono quindi privi di additivi chimici, esaltatori di sapidità e conservanti.

La realizzazione e il successo di Regiograno sono stati resi possibili grazie alla collaborazione di varie realtà.
All’inizio il progetto è stato gestito dal TIS Innovation Park (oggi IDM) in cooperazione con l'Unione Agricoltori, il Centro di Sperimentazione Laimburg e la Consulenza per l’agricoltura montana BRING. Nei prossimi anni si sono unite al gruppo l’Unione Commercio Turismo Servizi Alto Adige (HDS) e l’IDM Alto Adige.